Lunedì 22 marzo a teatro "C'era e non c'era, una volta..."

mosetti
19-03-2010

LUNEDÌ TEATRO: A SPASSO TRA LE FAVOLE  CON PAOLA MINACCIONI E MAURIZIO MOSETTI

Dopo l’accattivante excursus musicale tra le canzoni italiane dagli anni ’20 ai giorni nostri di Toni Fornari, che ha portato al teatro Vittorio Veneto l’esilarante "Chi è Michael Bublè a petto a me?”, il prossimo appuntamento con i lunedì teatrali del Comune, il 22 marzo alle ore 21, vedrà messa in scena la tradizione favolistica. “C'era, e non c'era, una volta...”, con Paola Minaccioni e Maurizio Mosetti, è il titolo dello spettacolo che porterà sul palco colleferrino il grande repertorio di favole del Lazio, con racconti fatti in italiano, in romanesco e in ciociaro. La performance, infatti, rientra nel progetto “Questi semo noantri...”, realizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune e dall’Associazione Culturale Gruppo Logos, con la direzione artistica del prof. Marcello Teodonio, per scavare nelle culture in dialetto d’Italia, fra passato, presente e futuro.
“Le favole raccontano di noi – si legge nella introduzione allo spettacolo di Mosetti -. Sono il catalogo dei destini che possono darsi a un uomo e a una donna. Sono il patrimonio delle conoscenze d’una collettività, presentato nella forma affascinante del racconto fantastico. Sono l’inesauribile repertorio di storie, immagini e situazioni in cui si è formata la nostra identità, di individui e di nazione. E perciò le favole ci identificano e ci distinguono. E continuamente si trasformano, si elaborano, si perdono, si ritrovano, si inventano”. I racconti di “orchi e di fratozzi, di vecchie e di bambine, di Cicco Petrillo e Tommaso Parlavane, di ragni e di sarcicce, di torte e di bandiere” saranno perciò il pretesto per parlare di noi, delle nostre paure, delle nostre speranze, della vita di ieri e di oggi. “Un ensemble di giovani interpreti – si legge ancora nella prefazione allo spettacolo - accompagnerà i racconti con musiche originali o riproposizioni di musiche delle tradizioni popolari del centro-sud Italia, rielaborate all’interno di una ricerca verso l’incontro con le sonorità balcaniche, mediterranee, afro e irlandesi”. Lo spettacolo si avvale perciò dell’apporto del violinista Mario Peperoni e dei musicisti Pasqualino Ubaldini (chitarra, bouzuki) e Francesca Palombo (voce e fisarmonica). Maurizio Mosetti, conosciuto attore e regista teatrale, ha lavorato in diverse fiction Tv e soprattutto in teatro con nomi importanti come Andrzej Wajda, Giancarlo Sepe, Gabriele Lavia, Luciano Damiani; Paola Minaccioni, attrice comica cinematografica e televisiva, è nota al grande pubblico per le sue imitazioni di noti personaggi politici e non. L’ingresso allo spettacolo è libero.


Comune di Colleferro
Ufficio Stampa
P.zza Italia, 1 - Tel. 06/97.203.235

Condividi questo contenuto

Il sito Istituzionale del Comune di Colleferro è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Portale Istituzionale del Comune di Colleferro - Responsabile: Laura Barbona - E-mail: barbona@comune.colleferro.rm.it - Telefono: 06.97203210