Sindaco e Vice Sindaco - Per Alstom al più presto il Polo Manutentivo

alstom
17-11-2010

ALSTOM, CACCIOTTI E SALVITTI: “BISOGNA STRINGERE I TEMPI PER LA NASCITA DEL POLO MANUTENTIVO”

Il Sindaco Mario Cacciotti e il Vice Sindaco Giorgio Salvitti si uniscono ai lavoratori della Alstom, condividendone la preoccupazione per la sorte incerta del sito colleferrino. “Credo sia ora di chiarire una volta per tutte questa vicenda di cui si discute da anni senza arrivare a mettere un punto definitivo – dichiara in proposito il sindaco Cacciotti –. Occorre mettersi intorno ad un tavolo per fare in modo che il Polo manutentivo possa diventare davvero realtà al più presto. Il sito industriale, davvero di grande eccellenza, e la professionalità di tanti lavoratori non devono andare dispersi. Condivido pienamente la preoccupazione dei lavoratori ed è compito di tutte le Istituzioni evitare che si arrivi alla soluzione peggiore”. E proprio per mantenere viva l’attenzione pubblica sulla loro vertenza questa mattina le RSU territoriali della Alstom hanno occupato le stanze del Vice Sindaco Giorgio Salvitti. In tal modo hanno inteso, infatti, sollecitare le Istituzioni preposte all’avvio del Polo manutentivo regionale per il trasporto ferroviario ad accelerare i tavoli necessari ad una più immediata realizzazione del Piano stesso. Tale Progetto, concordato nei vari incontri che si sono succeduti da quando l’Azienda che ha sede a Colleferro ha dichiarato lo stato di crisi, tra cui anche tavoli ministeriali, sembra infatti l’unica strada possibile per salvaguardare il livello occupazionale del sito e difendere la vocazione industriale del territorio. In seguito alla azione intrapresa questa mattina dai sindacalisti Alstom, il Vice Sindaco Giorgio Salvitti, da sempre vicino ai lavoratori, in segno di solidarietà ha deciso volontariamente di rimanere nelle sue stanze, condividendo la loro preoccupazione. “Sensibile alle istanze portate avanti dai sindacalisti locali e territoriali – dice il Vice Sindaco Salvitti – sollecito i più alti vertici interessati alla costituzione del Polo manutentivo di porre in essere tutte le azioni volte alla realizzazione dello stesso nel più breve tempo possibile, versando ormai il sito industriale di Colleferro in una grave crisi che lascia presupporre la chiusura del sito entro la fine dell’anno, con conseguente perdita di lavoro dei dipendenti. Tutto ciò deriva da una scelta, seppur lecita, di carattere industriale della Soc. Alstom di destinare, ormai oltre tre anni fa, questo sito alla sola manutenzione e non più alla costruzione del materiale rotabile. Una scelta che considero scellerata, vista la struttura del sito stesso e l’enorme capacità dimostrata in questi anni da parte delle maestranze che lavorano in quell’impianto ormai da decenni”.
“Mi preme segnalare – prosegue Salvitti - che quello stabilimento, già nel momento della sua realizzazione, nacque specificatamente per la costruzione del materiale rotabile e questo gli fa assumere un valore specifico e irraggiungibile da parte di altri siti. E’ il momento di stringere i tempi ed è dovere di tutte le Istituzioni, il Comune di Colleferro in primis, di salvaguardare un impianto industriale di cotanta importanza. Oltretutto perché c’è la convinzione che il suddetto sito sia una risorsa imprescindibile per la manutenzione e la revampizzazione del materiale rotabile dell’intera regione Lazio. E’ certo il fatto che ciò sia da considerarsi un assoluto valore aggiunto. Poiché l’Azienda in questi giorni dimostra una disponibilità economica tesa a pagare profumatamente l’uscita dal sito industriale di Colleferro dei propri dipendenti, non vorrei che questa azione produca una perdita di professionalità del sito stesso, diventando così un ostacolo alla definizione ormai prossima, spero, del Polo manutentivo”.

Condividi questo contenuto

Il sito Istituzionale del Comune di Colleferro è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Portale Istituzionale del Comune di Colleferro - Responsabile: Laura Barbona - E-mail: barbona@comune.colleferro.rm.it - Telefono: 06.97203210