Giovedì 18 - Invito al cinema "Stare Fuori" di FM. Lozzi

film
16-11-2010

INVITO AL CINEMA DEL COMUNE: PROIEZIONE GRATUITA PER I CITTADINI DI “STARE FUORI” DI FABIOMASSIMO LOZZI

Il Comune invita i cittadini ad una proiezione cinematografica gratuita presso il Multisale Ariston. Giovedì prossimo 18 novembre, alle ore 17, nella Sala De Sica, verrà infatti presentato il film del colleferrino Fabiomassimo Lozzi dal titolo “Stare fuori”. Il lungometraggio ha partecipato ad importanti rassegne come il Miami Sicilian Film Festival 2010, il Festival Internazionale del Cinema di Montreal 2009, il SIFF Best of the Fest 2010: Londra, Philadelphia, New York, Los Angeles, Sidney, Auckland, il Salento International Film Festival 2009, La Primavera del Cinema Italiano 2009 di Cosenza. Inoltre è stato premiato al “Napoli film festival” di quest’anno, ottenendo sia il Premio Vesuvio Award che il Premio Technicolor, con la seguente motivazione: “La giuria ha premiato STARE FUORI in virtù dell'accuratezza formale e dell'originalità contenutistica, della minuzia nella costruzione scenica, nonché della sensibilità registica dimostrata dall'autore nella trattazione di una tematica dolorosa quanto attuale, come l'amore nelle sue manifestazioni esasperate, patologiche ed ossessive”. Un riconoscimento, infine, è andato anche a una delle protagoniste, Guia Jelo, come Migliore Attrice.
“Abbiamo deciso di proiettare questa pellicola – spiega il sindaco Mario Cacciotti – per dare modo ai cittadini di conoscere più da vicino il lavoro di un giovane regista, che sta ottenendo sempre maggiori consensi e riconoscimenti. Il giusto tributo ad uno degli artisti della nostra terra”.
Ambientato nella periferia romana, è la storia di due personaggi ossessionati dal ricordo di un amore indimenticabile. “L’ispirazione di Stare Fuori – spiega lo stesso regista Lozzi - nasce da una storia vera. Una lettera a un giornale scritta da un ragazzo disperato che dava il suo addio al mondo, che mi è capitato di leggere molti anni fa e che ha continuato a perseguitarmi per molti anni. Ho deciso che era giunto il momento di raccontarla quando ho capito che non era un film sull’amore, ma un film sull’ossessione. E' sempre difficile raccontare un'ossessione. Come si spiega? Un'ossessione non ha spiegazioni, è evidente, lì davanti all'ossesso, inevitabile, imprescindibile, non ammette altro pensiero, c'è solo lei, nient'altro esiste per chi è in preda ad un'ossessione - e niente e nessuno possono spiegarla, limitarla, analizzarla, un'ossessione può solamente essere vissuta”.
 

Condividi questo contenuto

Il sito Istituzionale del Comune di Colleferro è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Portale Istituzionale del Comune di Colleferro - Responsabile: Laura Barbona - E-mail: barbona@comune.colleferro.rm.it - Telefono: 06.97203210