Il Sindaco sul Polo Manutentivo per Alstom

alstom
22-10-2010


ALSTOM, CACCIOTTI: “OCCORRE ACCELERARE LA NASCITA DEL POLO MANUTENTIVO”


Occorre accelerare i tempi per arrivare alla definizione del bando pubblico necessario all’avvio del Polo manutentivo per il trasporto ferroviario, l’unico in grado di salvaguardare il livello occupazionale dell’Alstom e difendere la vocazione industriale del territorio. E’ con questa promessa che si è concluso l’incontro svoltosi in Aula consiliare tra le istituzioni, i rappresentanti dei lavoratori della Alstom e i sindacati. “I tempi sono stretti – ha detto il sindaco Mario Cacciotti, che aveva promosso l’incontro – ma è ora di concretizzare l’idea politica nata soprattutto per la spinta dei lavoratori, del Consiglio comunale e dei nostri parlamentari. Dobbiamo mettere dei punti fermi, non possiamo più permetterci di vedere allungare i tempi”. “Ho appena sentito Giampietro Castano – ha detto il deputato Silvano Moffa, citando il direttore generale per la Politica industriale del Ministero, che sta seguendo il caso – e sono certo che già la prossima settimana potrà convocare un tavolo per poter fare il bando necessario all’avvio del Polo”. Su questo punto, infatti, tutti si sono trovati d’accordo, solo la realizzazione del Progetto potrà dare una soluzione alla vertenza dei lavoratori della Alstom, che altrimenti rischiano di rimanere senza lavoro, una volta terminata la cassa integrazione. “Non bisogna dissipare le professionalità acquisite”, ha sottolineato il deputato Renzo Carella, affermando che altre possibili soluzioni come quelle legate al costituendo parco giochi di Valmontone non sono fattibili essendo perlopiù lavori stagionali.
Uno dei due rappresentanti della Regione Lazio ha assicurato l’impegno dell’ente, partner prioritario del Piano, affermando che gli avvocati incaricati stanno valutando le condizioni migliori per la nascita del Polo, per il quale – come ha ricordato il Vice sindaco Giorgio Salvitti - sono stati stanziati per la prima volta dei fondi regionali attraverso una variazione di bilancio. Lo stesso Vice sindaco ha sottolineato che “non importa quale sarà il partner privato che si aggiudicherà il bando, rilevante è che il sito di Colleferro sia stato indicato come l’unico nel quale tale Polo avrà la sua sede, che è l’unica certezza per mantenere il livello occupazionale del sito stesso”.

Condividi questo contenuto

Il sito Istituzionale del Comune di Colleferro è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Portale Istituzionale del Comune di Colleferro - Responsabile: Laura Barbona - E-mail: barbona@comune.colleferro.rm.it - Telefono: 06.97203210